Una settimana di natura e teatro a Granara

Se non siete mai stati a Granara, vi consigliamo di passare un fine settimana in questo ecovillaggio nelle colline parmensi, a un paio di ore da Milano. Una bella occasione per conoscere questo posto speciale è il Festival di teatro che ogni anno, la prima settimana di agosto, porta tante persone in questa vallata fuori dal tempo. C’è tanta natura, spazio, accoglienza e libertà (e una vacanza molto economica).

Foto di Granara

Che cos’è l’ecovillaggio di Granara

Granara è un ecovillaggio fondato vent’anni fa nell’appennino parmense, nel crocevia tra Emilia, Toscana e Liguria, tra la Francigena e il mare. Qui un gruppo di amici milanesi vent’anni fa hanno iniziato a risistemare un borgo diroccato. Negli anni questo villaggetto è tornato in vita, con tante persone che hanno investito lavoro ed energie, bambini che sono nati e diventati ragazzi, amicizie che si sono cementate e cresciute. È un luogo aperto anche ai visitatori, grazie al Granaio, un R&B (cioè Room & Breakfast, una definizione della regione Emilia per le locande), dove con pochi euro possiamo fermarci a dormire qualche notte e scoprire questo piccolo mondo fatto di docce solari, intonaci di terra cruda, biolago, compost toilet, fitodepurazione, orti biologici, educazione alla sostenibilità e alla nonviolenza.

Che cos’è il Festival di Granara

Tra le grandi partenze per mari, coste e code, ad agosto c’è un’alternativa. Dal 2000 nella prima settimana di agosto c’è il Festival di teatro di Granara: sette giorni di incontri e spettacoli: natura, musica, cibo, giochi e laboratori al villaggio ecologico. Spettacoli belli, coinvolgenti, da vivere nella natura. Ma forse la cosa più interessante sono sicuramente i laboratori, al mattino: l’occasione di lavorare con alcuni coinvolgenti artisti italiani (basta pensare al gruppo ATIR di Serena Senigaglia). Ma non è necessario iscriversi ai laboratori: sono tante le persone (tante le famiglie con bambini!) che vengono solo per il piacere di stare insieme, di vedersi gli spettacoli la sera, di stare nella natura, fare il fuoco di notte, dormire sotto le stelle, mangiare sotto gli alberi, godersi l’aperitivo in musica, vedere gli spettacoli nel tendono del circo.
Noi ci andiamo, e voi? Vi potete iscrivere a questa pagina.

Una vacanza al festival

Possiamo partecipare in diversi modi al festival: partecipare ai laboratori, oppure fare semplicemente ecoturismo, partecipando a tutti gli spettacoli della settimana, o anche andare solo un giorno. Ecco le formule.

FORMULA LABORATORIO: include Laboratorio, Colazione, pranzo, cena e pernottamento in tenda (propria) per l’intera settimana, Partecipazione a tutti gli spettacoli, incontri e eventi del festival
Serena Sinigaglia: 350€
Tindaro Granata: 320€
Sarah Dominique Orlandi: 350€, ragazzi/e 208€
Smarketing: 310€
Lab adolescenti: 188€
Lab bambine/i: 122€ escluso spettacoli

ESPERIENZA ECOTURISMO: include percorsi di esplorazione del villaggio; Colazione, pranzo, cena e pernottamento in tenda (propria) per l’intera settimana; Partecipazione a tutti gli spettacoli, incontri e eventi del festival
Settimana: 230€ – ragazzi/e:128€
Giornata singola: 45€ – ragazzi/e: 22€ replicabile su più giorni

INGRESSO SPETTACOLI: Intero 12€ – ridotto 8€, ragazzi 8/6€
CENA + SPETTACOLO: Adulti 22€ – ragazzi 14€
COLAZIONE, PRANZO, CENA E PERNOTTAMENTO: Adulti 25€/giorno – ragazzi 12€/giorno

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
teatro@granara.org Tel. +39. 328.44 49 981

Info

  • Orari
    Dal 1 al 7 agosto 2016