Dicci dove mangi e ti dirò chi sei

Squadrato dei Foodlovers milanesi

Dicci dove mangi e ti diremo chi sei. Perché i posti in cui mangiamo esprimono la nostra essenza più delle scarpe che indossiamo. Assieme agli Squadrati abbiamo passato a setaccio i ristoranti milanesi per costruire una nuova gastro-astrologia, che rivela la nostra essenza in base a dove mangiamo.

quadrato-semiotico_foodlover_milanesi-620x620

Il bello dei mondi paralleli di Milano

Il bello di Milano è costituito dai suoi mondi paralleli: possiamo passare con nonchalance dalla trattoria più semplice ai gastrochef. Scegli dove mangiare per decidere chi vuoi essere stasera. Oggi ti senti più Foodster o Critical, più Verace o Gourmet? Stasera hai voglia di buttarti nella mischia, o preferisci la lussuosa rarefazione di un ristorante stellato? Hai voglia di piatti di origine controllata oppure piatti di moda, con un pubblico giovane e social? Ti senti più alternativo o più classico, più integrale o raffinato? Il bello di Squadrati è che riesce a cogliere la complessità di un mondo, senza ridurlo a schemi troppo semplicistici.

Noi di SurviveMilano ci sentiamo Veraci un po’ Critical

Noi ci sentiamo irrimediabilmente Integrali, nelle due accezioni individuate dai ragazzi di Squadrati. Siamo Veraci, perché ci piace più la sostanza dell’apparenza. Rifuggiamo i luoghi in cui è necessaria un’etichetta e sguazziamo nei posti in cui nessuno si accorge se abbiamo i calzini spaiati. Però ci piace anche sapere quello che abbiamo nel piatto e per questo siamo un po’ Critical, anche se non ci piace il Critical ossessivo, fine a se stesso.
Qualche incursione nel mondo raffinato la facciamo, perché amiamo intrufolarci anche tra i Foodster. Però evitiamo le situazioni  executive degli stellati amati dai Gourmet (non tanto per motivi ideologici, quanto pecuniari). E tu chi sei?