Fashion a Milano | Federica Postiglione

Jeans e pantaloni italianissimi a prezzi super

Zona: Porta Ticinese (15) | Scritto da Federica Postiglione

Jeans Age

In Via Cesare Correnti, a Milano, fra il Ticinese e il Duomo, un negozio piccolissimo da cercare con gli occhi: qui trovate jeans e pantaloni prodotti da Raffaele e suo fratello Matteo, che dopo più di quarant’anni di attività familiare per grossi marchi, hanno scelto di produrre autonomamente per resistere alla concorrenza delle lavorazioni ormai commissionate soltanto fuori dall’Italia.

Foto di Isabella Di Ciancio / DS Visuals School

I pantaloni fatti sulla costiera amalfitana

Il nome Jeans Age è legato al luogo d’origine e di produzione di confezioni di pantaloni in jeans e altri tessuti: Agerola, un paese che si affaccia sulla meravigliosa costiera amalfitana, vicino a Positano.
Inizialmente l’attività consisteva nel produrre per grandi marchi ma con l’arrivo della crisi, quando le commesse sono drasticamente diminuite prediligendo i manufatti extraeuropei, Raffaele e Matteo non si sono arresi e hanno deciso di abbandonare il conto terzi  per produrre e vendere direttamente una propria linea con una vasta gamma di prodotti a prezzi contenuti aprendo prima un negozio ad Agerola e poi a Milano.
Oggi i genitori di Raffaele e Matteo, che quarant’anni fa avviarono l’attività, sono in pensione, e nella meravigliosa terra della costiera producono piccole quantità di frutta e verdura biologiche che diventano marmellate e vini che spesso in negozio potrete assaggiare.

Jeans e pantaloni in cotone, fustagno e velluto

Da Jeans Age  trovate pantaloni da uomo e da donna anche elasticizzati di tessuti e colori diversi (non solo jeans): in velluto e cotone, a vita alta, a vita bassa, a sigaretta, svasati: il bello di questo negozio è anche il fatto che le confezioni non sono legate necessariamente alla moda dell’ultima stagione ma rispondono alle esigenze di chi ha 18 come 40 anni, vuole il modello super alla moda o è affezionato a quello che lo fa sentire comodo e a suo agio. I pantaloni (lo vedrete al colpo d’occhio) sono fatti con cura e dal primo lavaggio noterete la differenza con la grande distribuzione. In produzione anche abiti, t-shirt e polo.

Prezzi giusti e orlo compreso nel prezzo

Beh, dopo queste parole di lode vi aspetterete che i prezzi siano alti, o comunque molto più alti di quelli proposti dalle grandi catene low e quasi low cost. No, non è così. Per un jeans/pantalone in velluto si va dai 35 ai massimo 60 euro e…udite udite: l’orlo (se necessario) è compreso nel prezzo. Raffaele cuce personalmente gli orli nel piccolo retrobottega riprendendo la cucitura originale e non con il semplice risvolto.
Trovare questo luogo mi ha allargato il cuore: esiste ancora chi con molti sacrifici e sapienza artigiana, riesce a tenere alta la qualità italiana rispondendo a un mercato di persone comuni anche se attente a cosa indossano. Io l’ho trovato per caso e mi ci sono soffermata: chissà quanti altri posti del genere potrei essermi persa per distrazione. A Milano alcune cose belle devi andartele a cercare, però ci sono.

Summa

  • Jeans Age
  • Zona: Ticinese/Carrobbio
  • Indirizzo: Via Cesare Correnti 21, 20123 Milano
  • Telefono: 02.8322084
  • Sito: www.jeansage.it e pagina Facebook
  • Orari: dal martedì al sabato 10.30-14 e 15-19.30  lunedì  15-19.30
  • Prezzi: dai 35 euro ai  60 euro

Ti è piaciuto questo post? Clicca "Mi piace" per rimanere in contatto con noi

Questo è un nostro lavoro: non copiarlo, non plagiarlo.

Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia. Se vuoi utilizzare questo contenuto (idee, immagini, parole) contattaci e concorderemo insieme le modalità di utilizzo.
©Survivemilano 2014. Tutti i diritti sono riservati.

12 Comments »

  • daniela said:

    Davvero interessante, andrò sicuramente a vedere perchè mi interessa il prodotto e anche perchè questo tipo di lavoro va assolutamente sostenuto e incoraggiato.

  • Maurizio said:

    GENTILISSIMI,una bottega vecchia maniera,rapporto umano eccellente,ho fatto un piccolo acquisto,non sembra niente male…

  • admin (author) said:

    @Daniela, grazie per la fiducia.
    @Maurizio, grazie per averci raccontato a te com’è andata in questo piccolo negozio.

  • flo said:

    Prodotto unico ! Ho scelto Jeans Age perchè ho deciso di far girare l’economia come dico io e non come dice Monti !
    Raffaele non solo è un sarto ma un grande artista e sono sicura che avrà un bel successo !!

  • vale said:

    Purtroppo mi ero appena rifatta il reparto jeans nel mio armadio quando ho letto questo articolo…
    Però ho segnalato il posto a mia madre e a mia sorella ed entrambe sono rimaste soddisfattissime.
    I jeans che mi ero presa a un factory (scontati perché difettati) sono costati più o meno il doppio. Bellissimi, ma un po’ scomodi e cari anche da scontati… un nervoso… -_-

  • Beppe said:

    Quando li compri capisci che esiste il rapporto qualità prezzo , io ho portato diversi amici e sono tutti sta contenti … continuate cosi

  • Cathe said:

    Ciao tutti, ho fatto un salto sabato e i Pantaloni classici o jeans costano 48€ o 56€ a secondo del modello delle tasche e della forma!
    Il classico c

  • nico e betta said:

    Abbiamo fatto acquisti oggi.
    Oltre all’ottima qualità dei capi ad un prezzo giustissimo, la gentilezza e la disponibilità delle persone che ci lavorano ti fanno uscire con un paio di buoni jeans e un sorriso.
    Consigliatissimo!

  • Jihane said:

    Siamo andati sabato scorso dopo aver letto l’articolo e tutti i commenti, e siamo più che soddisfatti ! I pantaloni sono bellissimi (ampia scelta di colori e tessuti), i prezzi sono onestissimi (massimo 60 euro) e confermo tutti i commenti : le persone che ci lavorano sono molto gentili e disponibili!

  • Bruna said:

    Ciao Teresa, a maggio uscirà in libreria “Torino low cost”. Spero che troverai delle buone chicche anche lì. Ho trovato un paio di posti per i vestiti veramente ottimi! Grazie e a presto!

  • anna said:

    Andare per credere non è vero quasi niente di ciò che c’è scritto..
    in vendita solo quello che c’è in negozio, senza possibilità di modelli su misura o colori diversi.
    Andare per credere.

  • Bruna said:

    Ciao Anna, allora direi che le cose sono cambiate ultimamente…

Scrivi il tuo commento

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.