Il cinese più economico di Milano

Trattoria cinese Da Zhong

Un self service per cinesi, dove mangiare il menu fisso a 3, 50 euro: un vassoio con riso bianco, verdure, alghe e qualche originale proteina. Senza dubbio la pausa pranzo più economica di Milano. Per gente che non ha paura dell’esotismo, senza mediazioni. Per i meno audaci, c’è il menu alla carta, per cucina veramente cinese. E i meno meno audaci, possono optare invece per un cinese che si è inventato sushibar.

Foto di Organirama


Atmosfera: una trattoria diventata mensa cinese

Immaginate una piccola trattoria un tempo frequentata da operai e artigiani della zona di Sarpi. Uno di quei posti fumosi in cui si mangiava un piatto a pranzo, magari qualche sanguis (milanesizzazione dei sandwich), con un bicchiere di barbera. Le parete perlinate di legno scuro, i lampadari a goccia, alle pareti un assurdo orologio di legno a forma di timone.  I neoproprietari hanno mantenuto la vecchia trattoria tale e quale, cambiando solo l’insegna e, naturalmente, il menu. La signora che gestisce la trattoria è energica e gentile, con un italiano molto ridotto. Raramente incontrerete qualche italiano. Uno dei grandi tavoli rotondi è spesso occupato da cuochi e aiutocuochi che preparano le verdure (fagiolini, funghi cinesi) prelevandole dalle cassette. Attenzione: qui non si usa nemmeno la tovaglietta di plastica, ma si mangia sul tavolo nudo. Si sconsiglia come luogo del primo appuntamento. Ma ha dei vantaggi: nonostante sia un unico stanzone, i tavoli sono ampi e si mangia senza fretta. Un’ottima alternativa alla Trattoria di via Giordano Bruno, ormai sempre troppo zeppa.

Specialità: il menu fisso a 3, 50 euro

La maggior parte degli avventori cinesi arriva per il menu fisso: indicate un vassoio di metallo che la capa del ristorante  riempirà seguendo le vostre indicazioni. Vi consigliamo le verdure, le uova e anche il pesce. Vi consigliamo (per esperienza) di evitare i piatti a base di carne, un po’ hard per i nostri palati cresciuti a fettine al burro (abbiamo visto a volte oggetti che assomigliavano a degli zoccoli). C’è sempre un piatto di pesce fresco di piccola taglia e spinoso, saporiti e freschi, di razza nota solo ai clienti cinesi (è inutile chiedere spiegazioni e traduzioni, non le avrete). La freschezza degli ingredienti è assicurata dal continuo turnover di clienti. Chi trova che il menu fisso sia troppo hard, può optare per il menu, che presenta piatti tradizionali cinesi, freschi e ben fatti, superiore alla maggior parte di altri cinesi.

Info

  • Nome
    Trattoria cinese DaZhong
  • Indirizzo
    Via Aleardo Aleardi 10, Milano
    Mappa
  • Telefono
    02317029
  • Orari
    Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 23, il menu fisso è disponibile dalle 10 alle 21.
  • Costi
    menu fisso 3,50 euro, menu alla carta: ravioli 3 euro, vitello alla piastra 5 euro, birra cinese 3 euro, acqua minerale in bottiglia 1,50 euro.