Il bello del rugby all’Arena con l’Orgoglio Dragone!

Rugby Parco Sempione

Negli ultimi anni il rugby è esploso tra i bambini milanesi. E a noi piace particolarmente, perché è veramente di gruppo, perché si basa sul rispetto – e perché c’è il terzo tempo, il momento in cui vincitori e perdenti si uniscono per fare una merenda assieme, dopo la partita. Una bella alternativa a quell’altro sport con la palla. Un’occasione per vederlo dal vivo è il trofeo dell’Orgoglio dragone, sabato 17 marzo 2018 all’Arena di Parco Sempione (dove comunque è sempre bello andare). Ingresso ibero: ottimo per capire un po’ di più di questo sport.

Foto di Rugby Parco Sempione

Il bello del rugby

Il rugby è una disciplina di squadra che privilegia la socialità e il valore del gruppo: si vince solo se si gioca tutti assieme, senza esclusioni. Chi è forte e veloce non potrà mai vincere da solo contro gli avversari.
Inoltre è uno sport basato sul rispetto: degli avversari, dell’arbitro e delle regole. E il bello viene alla fine, con il famoso terzo tempo, quando la squadra vincente e quella perdente si uniscono per condividere un pasto (o una merenda) in allegria. Niente male per il mondo sportivo dilettantistico, dove siamo abituati a vedere scene pietose di genitori tifosi, che urlano contro i bambini delle squadre rivali.
Spesso il rugby diventa importante per ragazzi esuberanti, che canalizzano in questo sport la loro energia esplosiva. Mentre i ragazzi insicuri possono trovare nello spirito di squadra un aiuto a superare le proprie paure.

Il rugby dei Dragoni di Parco Sempione

I Dragoni di Parco Sempione sono una scuola fondata nel 2012 da un gruppo di appassionati per diffondere la cultura del rugby tra le famiglie milanesi, educarli ai valori di questo sport. E lo fanno bene, a prezzi accessibili grazie all’amministrazione comunale che concede loro lo spazio all’Arena. Possono partecipare bambini (e bambine!) da 4 a 12 anni. Si allenano il mercoledì e il venerdì, all’aperto, con ogni tempo (la differenza è che quando piove i giocatori indossano un k-way).

Il Trofeo della Madunina

Il Torneo della Madunina riunisce le squadre di Milano: circa 500 mini-rugbisti delle squadre Milanesi (Amatori Union, AS Rugby Milano, CUS Milano, Leone XIII) e una squadra ospite — i “Briganti” di Librino (Catania) — si affronteranno sul campo grazie al supporto di decine di volontari che assicureranno la buon riuscita del torneo e si occuperanno anche del terzo-tempo, quest’anno ancora più ricco con griglia accesa per tutta la durata della manifestazione. Birrette e salamelle per tutti!

Da qualche anno è nata la tradizione anche di invitare una squadra di “fuori Milano”, l’anno scorso sono venuti i francesi di Tolosa e quest’anno verrà una squadra U12 dei Briganti di Librino di Catania. I Briganti di Librino sono una squadra di rugby e molto di più nel quartiere di frontiera a Catania. Nel gennaio di quest’anno, un’incendio doloso di stampo mafioso ha distrutto completamente la loro club house: sono andati a fuoco i palloni per giocare, le maglie, i documenti dei giocatori, il bar, tutti i libri della biblioteca popolare, i computer, gli attrezzi, il defibrillatore, i medicamenti, tutti i ricordi e i trofei dei Briganti. Grazie all’aiuto di tutto il mondo del rugby e non solo, la loro sede è rinata in brevissimo tempo: http://catania.meridionews.it/articolo/63695/briganti-librino-verso-apertura-nuova-club-house-sistemazione-temporanea-dopo-gara-di-solidarieta/

Segui SurviveMilano per avere altre dritte su Milano

Info

  • Mezzi
    M2 Moscova, Lanza; Tram 2, 4, 12, 14; bus 43, 57, 70, 94

Lascia un commento