Il Cinema di ringhiera di Dergano

Milano è bella nei mesi estivi anche per le sue rassegne in luoghi inaspettati. Quest’anno ne arriva una tutta nuova: è la rassegna Cinema di ringhiera di Dergano, che presenta sei film provenienti dalla stesse aree geografiche delle principali comunità sul territorio, proeittati nei cortili del quartiere, a ingresso gratuito. Le serate sono sabato 17 e 24 giugno, 2 e 8 luglio 2017.

Le serate presentano sei film in lingua originale e sottotitolati in italiano, provenienti dalle stesse aree geografiche delle maggiori comunità presenti sul territorio: Italia, Mondo Arabo, Cina, Sri Lanka, Sud America e Senegal. Ogni comunità presenta see stessa agli altri attraverso il film proposto sostenendo un dibattito a fine proiezione.

La rassegna è organizzata da Antonio Agugliaro, autore del piccolo miracolo “Io sto con la sposa”, in collaborazione con la scuola di italiano per stranieri Asnada.

Programma delle serate

20.00 / 21.00 Benvenuto e aperitivo
Racconti in doppia lingua a cura di Radici e Rami

21.15 / 21.30 Presentazione del film preceduta da video-inchiesta cittadina sulla paura 21.30 / 23.00 Proiezione del film
23.00 / 23.30 Dibattito finale

I film in programma

SABATO 17 GIUGNO

Cortile di Via Guerzoni 42

PATIENCE PATIENCE T’IRAS AU PARADIS!

di Hadja Lahbib Belgio 2014

Negli anni Sessanta migliaia di Maghrebini partirono verso il Belgio per lavorare, fra loro anche le donne che lasciarono i proprio Paesi per seguire i mariti in una terra straniera. “Patience, patience. T’iras au paradis!” (“Porta pazienza e andrai in paradiso!) è il ritornello ripetuto mille volte per aiutare queste donne a subire la propria vita senza mai lamentarsene. Cinquanta anni dopo la curiosità e il bisogno di emancipazione le muove verso nuove avventure. Questo film le accompagna nelle loro molteplici scoperte, con la semplicità delle loro ballate, il calore della loro femminilità e del loro humour.

SABATO 24 GIUGNO

Cortile di Via Ciaia 3

LUOGHI COMUNI

di Angelo Loy Italia 2015

Mona, una donna egiziana esule a Roma da 18 anni. Quando il marito perde il lavoro affrontano i debiti e una minaccia di sfratto per non aver pagato l’affitto. Lei vuole tornare al Cairo ma i suoi figli, entrambi nati in Italia, non vogliono. La soluzione è occupare uno stabile insieme ad altre famiglie. Il film segue Mona che affronta queste nuove e complesse esperienze, raccontando una storia sull’idea di casa, di solidarietà, di nostalgia e la forza d’animo di una donna semplice, di una Anna Magnani dei nostri tempi.

DOMENICA 2 LUGLIO

Cortile di Via Belinzaghi 11

PER UN FIGLIO

di Suranga Deshaprya Katugampala Italia 2017

Provincia di una città del nord Italia.
Sunita, una donna srilankese di mezz’età, divide le sue giornate tra il lavoro di badante e un figlio adolescente. Fra loro regna un silenzio pieno di tensioni. È una relazione segnata da molti conflitti. Essendo cresciuto in Italia, il figlio fa esperienza di un’ibridazione culturale difficile da capire per la madre, impegnata a lottare per vivere in un paese al quale non vuole appartenere.

SABATO 8 LUGLIO

Cascina Via Livigno 9

UNO HISTORIA DE UN GOL

di Gerardo Muyshondt, Carlos Moreno EL Salvador 2010

El Salvador, primi anni ottanta. All’inizio di quella che sarebbe diventata una guerra civile lunga 12 anni, giocatori e cast tecnico della nazionale di calcio, insieme con i giornalisti del tempo,raccontano di come la squadra sia riuscita a mettere d’accordo tutti in un momento storico drammatico. Il contesto è la partita di apertura della Coppa del Mondo di Spagna ‘82 contro il Messico, in cui El Salvador perde per dieci goal a uno. Ma quell’unico goal è entrato nella memoria popolare di tutto il paese.

GLI ORGANIZZATORI

NUOVO ARMENIA

Il Nuovo Armenia è un’associazione culturale che nasce nel 2016 dall’unione di alcuni professionisti del cinema, del sociale, della comunicazione e dell’editoria indipendente.
Il focus dell’associazione è di creare connessioni tra le culture presenti sul territorio attraverso il cinema con una programmazione di film provenienti dai paesi d’origine degli stranieri residenti a Milano, film indipendenti, documentario sociale e antropologico.

Con un progetto di riqualificazione urbana l’associazione insieme ad Asnada ha vinto nel 2015 un bando del Comune di Milano – Settore Politiche Sociali e Cultura della salute – per l’assegnazione di un immobile di proprietà comunale situato in via Livigno 9 per la realizzazione di una scuola di italiano L2, un cinema, uno spazio culturale, un locale/bar.

Nel Nuovo Armenia confluisce l’esperienza della produzione e della distribuzione cinematografica di Gina Films, la società che ha realizzato il film “Io sto con la sposa”
e distribuito il film “Per un figlio” di Suranga D. Katugampala.

ASNADA

Associazione di promozione sociale che promuove attività di formazione educativa e di intervento sociale. Opera sul territorio milanese attraverso due scuole sperimentali di italiano L2 (per rifugiati politici, richiedenti asilo, migranti economici, adolescenti), azioni territoriali volte all’inclusione sociale ed eventi di sensibilizzazione sul tema della migrazione e del radicamento. E’ attiva nella Regione Lombardia con percorsi formativi rivolti a educatori, maestre di scuola materna e di primo grado e insegnanti di italiano L2. Scuole sperimentali italiano per adulti e adolescenti di origine straniera.

Dal 2010 lavora con uomini, donne, ragazzi e ragazze provenienti da più di venticinque paesi diversi e differente stato giuridico. L’apprendimento della lingua italiana si sviluppa a partire dall’esperienza e dalla storia degli studenti stessi. Non un libro di testo uguale per tutti, ma lavoro di ricerca metodologica e pratica, in ascolto degli interessi, dei talenti e dei bisogni delle persone. Attraverso l’uso delle mani, del corpo e della voce emergono le abilità di ognuno, risorse alle quali attingere per partecipare attivamente alla vita sociale. Scopo della scuola è costruire un luogo di incontro, scambio e riflessione fra persone nate in Italia e in altri paesi sulle tematiche connesse alla migrazione e al radicamento.

A partire dalla lingua e dalla sua fondamentale funzione di costruttrice di legami, Asnada promuove La lingua della terra, esperienza di inclusione sociale legata alla coltivazione di orti nel contesto comunitario de Il Giardino degli Aromi (ex O.P. Paolo Pini), e il percorso di narrazione multilingue itinerante, sostenuto dal Consiglio di Zona 9, Radici e Rami.

 

Segui SurviveMilano per avere altre dritte su Milano

Info

  • Orari
    17 e 24 giugno, 2 e 8 luglio 2017
  • Costi
    Gratis

Lascia un commento